Azienda Trasporti Verona srl

Testata per la stampa

Da lunedì 11 settembre 2023 in vigore l'ORARIO INVERNALE

> Consulta qui il libretto degli orari urbani ed extraurbani in vigore da lunedì 11 settembre 2023.

>Si ricorda che le corse scolastiche ed i servizi speciali diretti agli istituti di Verona e provincia saranno operativi da mercoledì 13 settembre, giorno di inizio delle lezioni previsto dal calendario scolastico regionale 

 
LIBRETTO DEGLI ORARI URBANI DI VERONA IN VIGORE DA LUNEDì 11 SETTEMBRE 2023 (1.84 MB).
LIBRETTO DEGLI ORARI EXTRAURBANI DI VERONA IN VIGORE DA LUNEDì 11 SETTEMBRE 2023 (1.77 MB).
SERVIZI SPECIALI ISTITUTI DI VERONA E PROVINCIA.
 
 

Tutte le novità del servizio di trasporto

Tante le novità che attendono i viaggiatori sui bus ATV dai prossimi giorni: nuovi mezzi green appena entrati in servizio, un nuovo sistema di pagamento che permette di pagare il viaggio direttamente a bordo dei bus urbani di Verona con carta di credito, una nuova modalità di consultazione degli orari alle fermate tramite QR Code, per visualizzare il dettaglio dei passaggi in modo sempre aggiornato. Novità inedita per il trasporto urbano di Legnago, dove da lunedì accende il motore (elettrico) "Scipione, il bus a prenotazione" con corse personalizzate attivabili dall'utente tramite l'apposita app.

Per quanto riguarda la struttura del servizio di trasporto, non sono invece previste sostanziali variazioni rispetto all'anno scorso, anche se, sul fronte dei servizi scolastici, va registrata una significativa modifica della disposizione delle corse conseguente alla decisa tendenza degli istituti di concentrare le lezioni su cinque giorni, con il sabato libero. Questo si è tradotto per l'Azienda in un risparmio di risorse, anche se non certo sufficiente ad arginare la carenza sempre più drammatica di conducenti, criticità che affligge l'intero comparto del trasporto pubblico a livello nazionale ed anche europeo, come conferma ancora una volta il presidente di ATV, Massimo Bettarello: "Sono almeno una cinquantina gli autisti che mancano all'appello nel nostro organico, situazione sicuramente critica, tuttavia anche quest'anno abbiamo raggiunto l'obiettivo di garantire il pieno servizio nelle fasce orarie di maggior afflusso da parte di studenti e lavoratori, razionalizzando il servizio su alcune linee dove l'utilizzo era estremamente limitato, in particolare sulla rete festiva extraurbana."

PREZZI DEGLI ABBONAMENTI - Situazione invece per il momento stabile sul fronte dei prezzi degli abbonamenti "anche se - puntualizza ancora il presidente di ATV - il tema degli adeguamenti tariffari per gli abbonamenti è indubbiamente sul tavolo ed una richiesta in questo senso è all'attenzione dell'ente di Governo del TPL. Teniamo conto che le attuali tariffe in vigore a Verona e provincia risalgono al 2012, e l'aumento esponenziale di tutti i costi di produzione in questo arco di tempo è sotto gli occhi di tutti, tanto è vero che in tutto il Veneto le altre aziende di trasporto hanno già introdotto da tempo gli aumenti tariffari, in qualche caso molto rilevanti. Pensiamo che un abbonamento annuale urbano per studenti a Verona costa oggi 240 euro, a Padova costa 247 euro, a Treviso 296, a Vicenza si arriva a 307, a Rovigo 299. Un abbonamento annuale extraurbano medio, Extra Mover tariffa 3, oggi costa 386 euro, mentre a Padova si spendono 492 euro, a Vicenza 439 a Rovigo 496. La situazione è chiaramente insostenibile, per questo è in atto una interlocuzione con l'Ente di Governo del TPL in cui si lega la manovra tariffaria ad un progetto di proroga dell'affidamento del servizio per i prossimi 3 anni come stabilisce la legge. Il piano che abbiamo presentato prevede una considerevole mole di investimenti per il miglioramento del servizio, oltre al necessario adeguamento delle retribuzioni dei dipendenti, indispensabile a fermare l'emorragia di personale. Siamo quindi in attesa di notizie da parte dell'Ente di Governo".

AGEVOLAZIONI SUI BIGLIETTI - In tema di prezzi dei biglietti va anche ricordato che rimangono in vigore fino al 31 dicembre le agevolazioni finanziate dal Comune di Verona su alcuni titoli di viaggio disponibili tramite app Ticket Bus Verona e biglietterie aziendali. Calmierato il prezzo del carnet da 10 corse, che costa 12,50 euro anziché 13,50, mentre il biglietto giornaliero urbano di 5 euro può essere utilizzato da un adulto e da un minore di 14 anni che viaggiano insieme. Il biglietto urbano gruppi consente a un gruppo di quattro persone (composto da un adulto e tre minori di 14 anni, o da due adulti e due minori di 14 anni, oppure da quattro adulti over 70) di viaggiare insieme per un viaggio di andata e ritorno ciascuno della durata di 90 minuti al prezzo di 8 euro. Il biglietto di 90 minuti a fasce orarie, dà Invece la possibilità di viaggiare sulla rete urbana dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17 al costo di un euro.

 
SERVIZIO A PIENO REGIME - Da lunedì dunque, il servizio invernale partirà a pieno regime: "E' il momento di massimo impegno per l'Azienda, tutte le nostre risorse sono in campo - conferma il Direttore Generale Stefano Zaninelli - per offrire ai nostri utenti un servizio che prevede 4000 corse giornaliere, a coprire i 3700 chilometri della rete extraurbana e i 273 chilometri di rete urbana di Verona, servite da 4800 fermate. Rispetto all'anno scorso, i nostri utenti troveranno ad accoglierli ben 81 nuovi autobus. Tanti infatti sono gli acquisti di nuovi mezzi che abbiamo perfezionato nell'ultimo anno, un salto di qualità senza precedenti in termini di maggiore comfort, sicurezza e sostenibilità, che siamo sicuri sarà apprezzato, soprattutto dai nostri abbonati".  

Sono infatti oltre 60 mila gli utenti abituali abbonati ai servizi ATV. "Di questi - dice ancora il direttore ATV - 45 mila sono gli studenti che saliranno sui bus la prossima settimana. Per loro è prevedibile che nelle prime settimane si possa verificare qualche disagio a causa degli orari di lezione disallineati rispetto ai servizi di trasporto. Molti istituti infatti non hanno ancora comunicato gli orari delle lezioni, quindi per gli eventuali interventi di assestamento delle corse scolastiche, dove possibili, occorrerà dunque attendere gli orari di lezione definitivi e la stabilizzazione dei flussi di utenza studentesca".

Per quanto riguarda linee ed orari, ecco in sintesi le principali novità del servizio in vigore da lunedì 11 settembre.

RETE DELLE LINEE QUASI INVARIATA - In ambito urbano, viene riconfermato del tutto il servizio dell'anno precedente.
E' da citare lo sdoppiamento della linea 70, che prevederà alternativamente corse interne al centro storico seguendo il percorso consueto, e corse esterne via Ponte Pietra effettuate come linea 71.  
A seguito di alcune modifiche viabilistiche previste in zona Fiera, la linea 21, in direzione sud, non transita più da via Scopoli, ma effettua viale Piave - via Santa Teresa - via Scuderlando.
La linea 22, sempre in direzione sud, effettua invece il percorso da viale della Fiera - viale del Lavoro - viale dell'Industria - via Redipuglia - via Centro - via Polveriera Vecchia. Sempre la linea 22 non prosegue più per Pestrino, collegamento effettuato dalla nuova linea 25.  
Viene istituita la nuova linea 25 Stazione P.N.- Policlinico - Pestrino, che andrà a sostituire il collegamento effettuato tramite il prolungamento della linea 22.
La rete extraurbana feriale resterà inalterata, con l'aggiunta di una corsa pomeridiana della linea 110 da Stallavena per Bellori, Lughezzano e Boscochiesanuova per agevolare il rientro degli studenti. Per quanto riguarda il servizio extraurbano festivo sono invece previste alcune modifiche. In particolare, resteranno operative nei festivi fino al 15 ottobre con orari inalterati solo le linee con alto afflusso di turisti, da/per la zona del Lago, cioè le linee 162, 164, 173, 483, 484, 199 e Servizio Santuario Madonna della Corona. Avranno invece una limitata riduzione delle corse alla domenica le linee 121 e 130 sulla direttrice Est Veronese e la 138 e 144 sulla direttrice Sud. Viene sospeso il servizio festivo delle linee 110 (Boscochiesanuova), 141 (Roverchiara), 338 (Albaredo) oltre ai prolungamenti festivi delle linee urbane 90 (Bussolengo) e 98 (Villafranca).

"BIP E VAI" SUL BUS CON CARTA DI CREDITO - Entro il mese di settembre, in città per viaggiare in autobus basterà un "Bip e vai". E' infatti in fase di attivazione sui mezzi pubblici urbani di Verona il nuovo sistema di acquisto del biglietto a bordo con carta di credito contactless. Per viaggiare sugli autobus cittadini basterà quindi un semplice "bip" della propria carta di credito, carta di debito o wallet dello smartphone, senza più bisogno di guardarsi intorno alla ricerca di una rivendita, oppure di frugare in tasca per cercare le monete da inserire nell'emettritrice di bordo. Un'alternativa in più quindi, oltre ai consueti titoli di viaggio, per togliersi il pensiero del biglietto, che sarà apprezzata soprattutto dai viaggiatori occasionali - turisti in primis - per i quali la ricerca dei canali di vendita dei biglietti rappresenta tradizionalmente una delle principali barriere all'utilizzo del mezzo pubblico. Il sistema è stato testato positivamente sulla linea Stazione-Aeroporto, con oltre 10 mila acquisti in due mesi.

"Come già avvenuto due anni fa con l'app Ticket Bus Verona - sottolinea in proposito il Direttore Zaninelli - oggi con questo aggiornamento diamo continuità al processo di modernizzazione della bigliettazione sulla nostra rete, puntando sulla tecnologia che gioca un ruolo sempre più importante nel rendere semplici e veloci le attività quotidiane. Il contactless è tra le tecnologie che più di ogni altra sta trovando spazio nelle abitudini di acquisto dei consumatori italiani. Crediamo quindi che la disponibilità di sistemi di pagamento elettronici possa essere un buon incentivo per avvicinare le persone al mezzo pubblico e un passo avanti anche sul fronte della sostenibilità"

INFO ALLE FERMATE CON QR CODE - Informazioni sugli orari alle paline di fermata sempre aggiornate. E' in fase di completamento in questi giorni l'applicazione su tutte le 1026 paline di fermata urbane e le 3868 fermate extraurbane di uno sticker adesivo riportante uno specifico QR code. Inquadrato con qualsiasi smartphone, il QR Code permetterà di visualizzare il dettaglio degli orari di ogni linea in transito dalla fermata interessata. In alternativa, sempre inquadrando il QR Code, all'utente sarà proposto di accedere all'app Ticket Bus Verona, da cui potrà anche acquistare il biglietto.

A LEGNAGO C'E' SCIPIONE, IL BUS A PRENOTAZIONE - "Scipione il bus a prenotazione" è il nuovo servizio di bus a chiamata ATV operativo sulla rete urbana di Legnago a partire da questo lunedì. In sostituzione delle linee urbane A e C, nelle fasce orarie di minore richiesta di trasporto, sarà attivo il servizio a chiamata di Scipione, una modalità innovativa per la nostra provincia, che permetterà ai legnaghesi di prenotare e personalizzare il proprio viaggio in bus tramite l'apposita app, scegliendo l'orario e la fermata desiderata. L'app calcolerà immediatamente il tragitto ottimale, compreso tra due fermate del trasporto pubblico all'interno delle zone del Comune di Legnago servite da Scipione. Tanti i vantaggi attesi: sicuramente consentirà un risparmio di risorse economiche ed energetiche dato che l'autobus accenderà il motore solo in caso di effettiva presenza di utenti. Atteso anche un sensibile miglioramento della qualità del servizio considerato che offrirà di fatto un trasporto "personalizzato" a parità di tariffa, aumentando così l'attrattività del mezzo pubblico. La necessità della prenotazione e quindi un accesso controllato dell'utenza, infine dovrebbe scoraggiare anche l'evasione.

Per ATV l'esperienza del servizio a chiamata per Legnago sarà importante in vista dell'estensione di questo strumento anche al servizio urbano serale di Verona, prevista entro la fine di quest'anno.

 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito