1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  4. Versione accessibile Linee orari
 
 

Dialogo con il cliente

 

Contenuto della pagina
autobus

La centralità del trasporto pubblico per una mobilità sostenibile

Il contributo di ATV alla presentazione del PUMS (Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile) tenutasi in Gran Guardia

Centralità della persona, sicurezza e sostenibilità: questi i temi attorno ai quali è gravitato il Convegno per la presentazione del PUMS (Piano Urbano Mobilità Sostenibile) tenutosi venerdì 18 gennaio. In una Gran Guardia gremita di professionisti, associazioni, aziende e cittadini, anche ATV ha dato il proprio contributo, con un intervento che ha voluto mettere a fuoco l'attuale stato del trasporto pubblico di Verona e Provincia e soprattutto offrire alcuni spunti per il miglioramento dell'appetibilità del servizio di trasporto pubblico nel quadro della futura mobilità locale.
Sul tavolo sono state poste innanzitutto le problematiche legate alla bassa velocità commerciale urbana e alla scarsa quantità di corsie preferenziali, chiarendo come l'attrattiva del TPL risieda negli elementi di velocità, regolarità, rispetto degli orari e sicurezza. ATV ha quindi ribadito l'importanza di lavorare su elementi attualmente deficitari quali percorsi riservati al mezzo pubblico, priorità semaforica e facilità di accosto alle fermate.
Pari importanza dovrebbe assumere l'obiettivo di una maggiore accessibilità alle strutture del servizio di trasporto, sia nell'ambito delle fermate (percorsi di accesso per persone disabili, pannelli a messaggio variabile, ecc...) che in quello delle aree di interscambio (connessione con percorsi ciclabili/pedonali, servizi, sicurezza). Sono state infine evidenziate possibili criticità legate alla realizzazione del nuovo filobus, in particolare riguardanti alcuni aspetti dell'integrazione tra la rete bus di adduzione e la filovia, quali gli interscambi, i tempi di spostamento e i tempi di trasbordo.

Il Piano, che sarà realizzato nell'arco di un anno dalla società Sintagma di Perugia, punta a migliorare tutti gli aspetti della mobilità cittadina, con un occhio di riguardo per i tempi di percorrenza e per l'aspetto ambientale.

L'assessore alla mobilità e infrastrutture e vice sindaco di Verona Luca Zanotto ha illustrato le novità rispetto agli studi già effettuati in passato. Dal PUMS, l'assessore Zanotto si aspetta "indicazioni precise su come intervenire sulle infrastrutture, sulle piste ciclabili, sul trasporto pubblico...".

È emersa in particolare l'importanza del censimento degli spostamenti dei veronesi, per capire come si muovono, quanto si muovono, quali mezzi utilizzano e a quali categorie appartengono. Non più un focus posto unicamente sul mezzo privato, dunque, ma sulla persona e sulle sue effettive necessità e possibilità di spostamento.

Pari valore ha attribuito al PUMS l'assessore regionale ai Trasporti Elisa de Berti, la quale ha anche sottolineato l'importanza del Piano nel contesto della realizzazione della TAV. Un'occasione "che Verona non può perdere" ha affermato l'assessore.

Ci vuole "un cambio di mentalità in tema di trasporto" è stato il commento dell'assessore a urbanistica, ambiente ed edilizia privata Ilaria Segala. "Un esempio? Al nuovo Arsenale non ci saranno posti auto perché vogliamo che lo si raggiunga con altri mezzi".

 


ATV - Azienda Trasporti Verona s.r.l. | Lungadige Galtarossa 5 - 37133 Verona
P.I. 03644010237 | Tel 045 8057811 / Fax 045 8057800 | Email: atv@atv.verona.it | Posta elettronica certificata: protocollo.atv@pec.it
Iscrizione Reg. Imprese VR n° 03644010237 | Capitale sociale € 15.000.000,00 i. v.